0 Articolo - 0,00 € 0
Non ci sono più articoli nel carrello
Totale (Tasse incl.) 0,00 €

.

.

Vademecum per le vacanze in famiglia

Luglio è iniziato, le scuole sono finite, e le famiglie italiane stanno contando gli ultimi giorni che le separano dalle agognate ferie estive. Mare o montagna, Italia o Paesi esteri, i genitori che viaggiano con i propri figli hanno sempre paura di andare incontro a giornate più faticose di quelle lavorative. Imprevisti organizzativi, bambini che fanno i capricci o litigano tra di loro, e soprattutto la mancanza di vie di fuga (niente asilo, nonni o baby sitter a portata di mano) alimentano una certa ansia pre-partenza nei genitori, già stanchi dopo la lunga stagione lavorativa.

Così noi di Happy Family abbiamo pensato di preparare un breve vademecum per prepararvi a passare delle perfette vacanze in famiglia, limitando al minimo lo stress e le preoccupazioni.

  1. Valigia: quell’oggetto ingombrante dal peso variabile che al momento di partire si moltiplica e rende impossibile la chiusura del baule della macchina. Per non esagerare, ricordatevi che in estate bastano pochi vestiti leggeri (a meno che non andiate sui ghiacciai), e ne potete indossare solo uno alla volta.
  2. Auto: mezzo di trasporto utile ad arrivare a destinazione, che all’occorrenza si trasforma in sala tv, camera da letto o bagno. Consiglio: se, dopo ore di coda, siete stanchi di cantare per la ventesima volta “Il coccodrillo come fa?”, sfoderate la vostra arma migliore, il tablet. Attingete dall’ampio repertorio di cartoni animati disponibili online, e godetevi il (temporaneo) silenzio.
  3. Baby club: ancora di salvezza per genitori esausti, da usare senza sensi di colpa. A patto, però, che nel tempo restante vi occupiate di vostro figlio giocando insieme a lui e dedicandogli tutte le attenzioni che merita.
  4. Imprevisti: eventi fortuiti che accadono quasi sempre durante una vacanza. Consiglio: poiché è impossibile prevedere tutto, soprattutto quando si viaggia con i bambini, affrontate eventuali cambi di programma e contrattempi con il sorriso. Insegnerete ai vostri figli a non perdere la calma di fronte alle difficoltà.
  5. Turni di sorveglianza dei bambini in spiaggia: quel momento speciale in cui uno dei genitori tira un sospiro di sollievo, si sdraia sul lettino e inizia a russare dopo pochi secondi. Stabilite in anticipo i turni, e non barattateli per ottenere altri favori dal vostro partner. I vostri figli hanno bisogno di giocare con entrambi i genitori.
  6. Vacanze a casa: pacchetto all-inclusive comprensivo di vitto, alloggio, pulizie e animazione per i più piccoli, tutto a cura di mamma e papà. OK, c’è sicuramente di meglio, ma non è detto che le ferie a casa debbano essere noiose. Programmatevi delle gite fuori porta di una giornata per esplorare i dintorni, fare una passeggiata in montagna o andare al mare. E, se proprio siete disperati, ricordatevi che alcuni centri estivi sono aperti anche ad agosto!

Il nostro vademecum per passare delle vacanze in famiglia rilassanti e divertenti termina qui, buone ferie!